Redazione
Abbonamenti
Ultimi numeri
Servizio Clienti
Contattaci

Privacy Policy
La creatività nei giochi e nelle narrazioni
Ricerc-azione Scuola
Materiali inusuali per una didattica in ricerca


Invialo ad un amico
Torna
Autore: Roberta Vercesi, Insegnante di scuola dell’infanzia, Bergamo
N° Pagine 3
Prezzo € 0,72

I materiali non strutturati a sostegno della creatività “munariana” e “rodariana”

“Il pensiero creativo-divergente è
una speciale capacità di agire davanti ai problemi:
un bambino creativo ha una mentalità più elastica,
più libera, meno bloccata”


                                                              (B. Munari)

Spesso sentiamo dire che i bambini sono creativi; ma cos’è la creatività? Si può sostenere e sviluppare la creatività dei bambini nella scuola dell’infanzia?
Come? I materiali non strutturati possono assumere un ruolo specifico e rilevante in questo senso? Quale?
Attualmente al termine creatività sono associati i signfi cati di originalità, innovatività, genialità e intelligenza, che rendono diffi cile e quasi impossibile giungere ad una defi nizione univoca. Secondo il pensiero comune, un individuo è ritenuto creativo quando si distingue dalle altre persone in una prestazione intellettuale pratica, artistica, letteraria o scientifi ca, secondo criteri di originalità, innovazione, inventiva, fantasia…