Redazione
Abbonamenti
Ultimi numeri
Servizio Clienti
Contattaci

Privacy Policy
L’ambiente esterno come contesto di apprendimento e di benessere
idee e Questioni - Intervista
Quando la didattica si incontra con l’esperienza sensoriale e l’insegnamento si sposta oltre l’aula


Invialo ad un amico
Torna
Autore: Intervista a Anders Szczepanski a cura di Fabiola Crudeli
Argomento: Attività educative
N° Pagine 3
Prezzo € 0,72

La didattica all'aperto può essere definita una modalità espressiva di apprendimento che favorisce sviluppo e benessere del bambino, basata sulla’'apprendimento esperienziale mediato dal contatto con la natura.
La didattica all'aperto può essere svolta in ogni stagione dell'anno: basta adottare le dovute attenzioni e ogni situazione climatica/meteorologica può essere affrontata. Ogni luogo esterno rappresenta una risorsa, anche quello più vicino, come il giardino della scuola.
L'apprendimento che si verifica a contatto con la natura è molto importante perché, oltre a stimolare lo sviluppo di varie abilità, è caratterizzato dal coinvolgimento di tutti e cinque i sensi, peculiarità che lo rende più potente di qualsiasi altro tipo di apprendimento.
I benefici della didattica all'aperto sono tangibili non solo su una serie di aspetti psicologici (benessere, sicurezza di sé, cooperazione) e cognitivi (concentrazione), ma anche sulla salute sia del bambino che dell'adulto, senza dimenticare, poi, che il contatto con l'ambiente esterno stimola la sensibilità del bambino, indirizzandolo verso un atteggiamento di rispetto nei confronti della natura.