MY BOOKSHOP LOGIN
Nome utente Password
Registrati subito!  
Abbonamenti
RICERCA NEL PORTALE
Inserisci anche una sola parola del titolo, della descrizione, dell'autore, dell'anno o altro relativi al libro che stai cercando, selezionando il criterio nel menu sottostante:
   
Ricerca avanzata

Ricerca per categoria

Ricerca per autore
     
 
> ANTEPRIME
> APPROFONDIMENTI
> NOVITA'
> FUORI CATALOGO
> UNIVERSITY PRESS
> SPAZIO DISLESSIA
 
     
     
   
     
     
 
• Libro: Le famiglie omogenitoriali in Italia
• Libro: La costruzione dell'Istituto comprensivo
• Libro: Scrivere di nidi
• Libro: Universo famiglie
• Libro: Coordinatore pedagogico, professione multitasking
 
     
     
 
SEGUICI
 
     
  APPROFONDIMENTI  
 

Presentazione
di Bruna Visintin Rauzi

Inserita il: 27/01/2009

A SCUOLA DI SERA
Le voci degli studenti e delle studentesse e alcuni contributi di esperti sull’istruzione degli adulti
 
Autore: Floriana Bertoldo, 
2009
DVD allegato al volume...
Il libro si avvicina al tema della scuola per gli adulti attraverso due approcci: nella prima parte dà voce alle parole di studenti e studentesse e agli insegnanti dei corsi scolastici serali attraverso interviste e narrazioni, nella seconda parte sviluppa alcuni dei nodi cruciali emersi dalle interviste con i contributi di esperti nel campo dell’educazione degli adulti.
Fare scuola agli adulti è qualcosa di speciale e richiede un approccio pedagogico, didattico e professionale del tutto particolare: la psicologia degli allievi, gli stili di apprendimento, le attese sono diversi da quelle dei giovani studenti.
Gli insegnanti che lavorano in questo settore hanno quindi bisogno non solo di una particolare sensibilità, ma anche di una specifi ca preparazione professionale e questo libro fornisce alcuni spunti di riflessione, ma anche dei metodi applicabili nella didattica rivolta agli adulti (si vedano ad esempio le teorie e i metodi relativi all’accoglienza descritti da Andrea Sacchi o le ricche proposte sul problema della valutazione di Maurizio Lichtner o il sistema organizzativo delle scuole di Parma descritte dai professori Paolo Baroni e Antonio Grassi).

La prospettiva lifelong learning torna ad essere molto attuale, non solo come recupero e risposta a bisogni personali più o meno diffusi, ma come esigenza complessiva di cittadinanza, e anche come risposta ai meccanismi del mercato del lavoro che richiedono una forte flessibilità e disponibilità al cambiamento e al miglioramento. L’educazione degli adulti è un problema centrale ed attuale, anche per migliorare coesione e motivazione sociale, per favorire l’accesso di sempre nuovi strati sociali al mercato del lavoro e ai diritti di cittadinanza (lavoratori espulsi, giovani, stranieri ecc.). Il bisogno del recupero scolastico non si è esaurito con i corsi delle 150 ore per ottenere il diploma di scuola media, ci sono ancora molti adulti che hanno lasciato la scuola in giovane età e che dopo alcuni anni vogliono impegnarsi in percorsi scolastici per raggiungere un titolo di studio superiore e il compito di rispondere a questa domanda deve essere svolto in primis dalla scuola pubblica.

L’EdA (educazione degli adulti) non è solo l’educazione permanente, che in provincia di Bolzano è regolata, promossa e fi nanziata in base alla specifi ca legge provinciale e che si rivolge a un pubblico indifferenziato, offrendo occasioni le più varie e ricche, di promozione culturale. L’EdA è anche un sistema per dare basi sistematiche di istruzione e formazione, fornendo competenze e arricchendo la qualifi cazione per l’accesso alla cittadinanza e al lavoro. L’ educazione degli adulti dovrebbe puntare a conquistare nuove fasce di cittadini, contrastando rischi di analfabetismo di ritorno, riorientando e riqualifi cando, in modo sistematico e mirato a diversi target, compresi quelli che rischiano di rimanere altrimenti del tutto esclusi dai processi della formazione.

Da molti anni ormai si parla di integrazione tra il sistema scolastico e quello formativo e tra i diversi sistemi formativi, ma ancora non si è riusciti a creare una rete, un sistema che dialoghi tra le sue diverse componenti permettendo ai cittadini di accedere alla formazione da diversi ingressi, potendo vedere riconosciuti reciprocamente crediti e competenze acquisiti.

Un compito della futura legge provinciale di riforma scolastica (quella approvata recentemente riguarda solo la scuola primaria e la secondaria di primo grado) dovrebbe trattare la parte relativa alla istruzione secondaria di secondo grado e riuscire a far compiere fi nalmente questo raccordo tra istruzione e formazione professionale, studiando appunto natura e collegamenti con educazione degli adulti ed educazione permanente, nella prospettiva del lifelong learning e della connessione tra gli aspetti formali e quelli non formali della formazione.
 
     
  Edizioni Junior - Bambini srl, Via Gramsci 54/s, 42124 Reggio Emilia - C.F. / P.IVA 02578750347

Homepage | Contatti | Lo Store | Informazioni | Servizi | I nostri distributori | Privacy Policy
powered by Becom