MY BOOKSHOP LOGIN
Nome utente Password
Registrati subito!  
Abbonamenti
RICERCA NEL PORTALE
Inserisci anche una sola parola del titolo, della descrizione, dell'autore, dell'anno o altro relativi al libro che stai cercando, selezionando il criterio nel menu sottostante:
   
Ricerca avanzata

Ricerca per categoria

Ricerca per autore
     
 
> ANTEPRIME
> APPROFONDIMENTI
> NOVITA'
> FUORI CATALOGO
> UNIVERSITY PRESS
> SPAZIO DISLESSIA
 
     
     
   
     
     
 
• Libro: Le famiglie omogenitoriali in Italia
• Libro: La costruzione dell'Istituto comprensivo
• Libro: Scrivere di nidi
• Libro: Universo famiglie
• Libro: Coordinatore pedagogico, professione multitasking
 
     
     
 
SEGUICI
 
     
  APPROFONDIMENTI  
 

Indice del volume
Inserita il: 07/06/2010

L’INCLUSIONE DELL’INSEGNANTE DI SOSTEGNO NEL GRUPPO CLASSE
Riflettere e innovare
 
Autore: Ottavia Albanese, Loredana Mercadante, 
2010
...

Presentazione
Ottavia Albanese

PARTE PRIMA: RIFLETTERE
Le Attivita Didattiche Aggiuntive per il sostegno (ADA) nel corso di laurea
in Scienze della Formazione Primaria della Università Milano Bicocca

1. Insegnante di sostegno ed équipes di lavoro
Manuela Peserico


Premessa
1. Il ruolo dell'insegnate di sostegno all'interno delle relazioni d'aiuto
2. Il lavoro di gruppo
3. Il lavoro d'équipe

2. Relazione d'aiuto ed ascolto empatico: lavorare per metafore usando la danzaterapia e la comunicazione non verbale
Paola Cislaghi, Manuela Peserico


Premessa
1. L'ascolto
2. Aspettare, cosa?
3. Lo spazio e la sua percezione
4. Ascoltare… in ascolto di sé
5. Ascoltarsi nell'uso delle risorse e delle strategie proprie e di gruppo

3. Formulare proposte progettuali basate su teorie e modelli
Itala Riccardi Ripamonti

Premessa
1. Teorie relative allo sviluppo intellettivo
2. Teorie sullo sviluppo della capacità di rappresentazione

    2.1. Importanza dell'esercizio per raggiungere l'automatismo

3. L'attività mentale
4. Teorie relative all'acquisizione del linguaggio

    4.1. Lo sviluppo del linguaggio verbale
    4.2. Le tappe fondamentali dell'acquisizione del linguaggio

    4.3. Legami tra linguaggio e apprendimento della lettura e della scrittura

5. Le teorie alla base dei comportamenti di gioco e di curiosità
6. Metacognizione
7. Modalita didattiche, percorsi, proposte progettuali

4. Modelli e teorie che influenzano le proposte progettuali per l'acquisizione delle abilità e competenze nell'ambito del numero e del calcolo
Itala Riccardi Ripamonti

1. Modelli della cognizione numerica adulta
2. Modelli per la costruzione del numero nel bambino

    2.1. La conta
    2.2. Processo di Stima (approssimazione)

    2.3. Subitizing

    2.4. Legami tra numero, spazio, utilizzo e rappresentazione delle dita

3. Le difficoltà di apprendimento della matematica
4. Le proposte progettuali: l'approccio analogico-intuitivo all'insegnamento dell'aritmetica
5. Materiale didattico che permette un approccio analogico-intuitivo all'aritmetica
6. Alcune riflessioni sulla linea dei numeri

    6.1. Alcune riflessioni sui regoli

7. Conclusione

5. I disturbi del linguaggio infantile
Emiddio Fornaro

Premessa
1. Modelli interpretativi della patologia del linguaggio

    1.1. I modelli cognitivisti
    1.2. Il modello interattivo-cognitivista

    1.3. I modelli neuropsicologici

    1.4. Un nostro studio con la risonanza magnetica funzionale fRMN

2. I disturbi del linguaggio: definizioni e terminologia

    2.1. Una terminologia d'organo: Speech hearing and language
    2.2. Una terminologia eziopatogenetica: disturbi primari e secondari del linguaggio

    2.3. Una terminologia per grado di compromissione

3. Classificazioni dei disturbi del linguaggio

    3.1. Le classificazioni clinico diagnostiche: ICD 10 e DSM IV
    3.2. La classificazione eziologico-clinica di Ingram (1975)

    3.3. La classificazione psicolinguistica della Rapin (2306)

4. Il disturbo specifico del linguaggio (DSL)

    4.1. I criteri di esclusione
    4.2. I criteri di inclusione

    4.3. Gli indici per la valutazione formale del linguaggio

5. Diagnosi neuropsichiatrica infantile

    5.1. Procedure della diagnosi psichiatrica
    5.2. Procedure della diagnosi neurologica

6. Revisione di una nostra casistica di bambini con diagnosi di DSL
7. L'efficacia degli interventi di stimolazione nei disturbi del linguaggio

6. Le competenze specifiche implicate nei processi di scrittura
Gina Flisi

Premessa
1. Autoriflessione e comunicazione della propria esperienza nel gruppo
2. Conoscenza e costruzione di modelli e strumenti: consapevolezza della complessità del processo di scrittura 118

    2.1. Il modello neurologico

3. Tappe dello sviluppo psicomotorio
4. Conoscenze e competenze specifiche
5. L'atto dello scrivere
6. Metodo di osservazione di una scrittura
7. Studi e metodologie di intervento
8. La ricerca in Europa
9. Proposte didattiche operative

    9.1. Osservazioni generali
    9.2. La scuola dell'infanzia

    9.3. Osservazione della lateralizzazione mediante la traccia grafica

    9.4. La riproduzione di forme grafiche alla base della scrittura

10. Conclusioni

7. Progettare percorsi unimedia per le diverse abilità
Helga Frank, Daniela Sacchi

Premessa
1. Il tema dell'organizzazione nell'apprendimento

    1.1. Considerazioni sul fronte tecnologico

2. La struttura concettuale

    2.1. Le logiche concettuali e strumentali
    2.2. Un software per l'organizzazione concettuale: CMap

3. La teoria in pratica: l'esperienza in laboratorio

    3.1. Un'esperienza di inclusione supportata dalla tecnologia Cmap

8. Quale tirocinio per la formazione dell'insegnante di sostegno?
Loredana Mercadante

1. Quale tirocinio per l'insegnante di sostegno?
2. ll Tirocinio

    2.1. Un modello laboratoriale: non solo per il tirocinante

3. Una scelta strategia per la ricerca-senso-azione online
4. La formalizzazione della prassi di formazione del tirocinante
5. Il senso della supervisione
6. Modalità e significati della conduzione del supervisore
7. Il principio di qualità erogata nella formazione

9. Uso del wiki come strumento a supporto della didattica online del tirocinio ADA
Andrea Garavaglia, Livia Petti

Premessa
1. Obiettivi
2. L'impianto didattico del tirocinio ADA
3. Metodologia di analisi
4. Modelli di analisi dei testi prodotti nel wiki
5. Analisi del processo didattico
6. Risultati e riprogettazione

10. Una esperienza di tirocinio all'interno delle ADA dell'Università Milano Bicocca
Piera Goretti, Michela Persico, Luigina Serra

1. Il gruppo ADAinsieme
2. Il nostro tirocinio ADA

    2.1. Dalle prefigurazioni concettuali a nuovi significati
    2.2. L'osservazione: il punto di partenza
    2.3. Lavorare tutti insieme sull'ipotesi di intervento

    2.4. Dalla co-progettazione collegiale alla sperimentazione sul campo

3. Esempi di sperimentazione

    3.1. La ricerca degli indicatori
    3.2. La valutazione

    3.3. Lavorare le teorie

4. Riprogettare per dare più valore al lavoro
5. Esempi di riprogettazione, o meglio di professionalità applicata

11. ADAinsieme: la formazione continua nella formazione in servizio
Piera Goretti, Michela Persico, Luigina Serra

1. Il ruolo di mentore nel tirocinio
2. Il contesto e la quotidianità della scuola

12. Una classe, tanti bambini diversi: come coniugare percorsi personali nella dimensione collettiva
Flaviana Robbiati

1. Una cornice per non andare a caso
2. Una giornata che inizia come tante
3. Il ruolo dei materiali

    I cartellini dei Nomi
    I cartellini dei verbi

     Le barzellette
    Il sacchetto delle storie

    Il gioco dell'oca
    La tavola di Eden

    Le scatole dei numeri

    Il cestino delle addizioni

4. Qualche foto dall'album di famiglia


PARTE SECONDA: INNOVARE
La scuola Prossima

13. La cultura della scuola
Loredana Mercadante

1. Tra programmazione e progettazione
2. Oltre il concetto di normale/diverso
3. Oltre il concetto di l'autonomo/dipendente
4. Valutazione/potenziamento

    4.1. La diagnosi

5. Il Compito

    5.1. La motivazione

6. La continuità
7. La "comunità classe"

14. La cultura economica della società
Tiziana Aloisi, Loredana Mercadante

1. Bilancio sociale e partecipazione

15. La cultura progettuale
Loredana Mercadante

Premessa
1. Gli aspetti antropologici della cultura progettuale
2. L'ambiente di apprendimento come mediatore antropologico
3. Gli elementi strutturanti il Progetto Curricolare
4. Il progetto del docente

    4.1. Gli elementi procedurali del Progetto
    4.2. La coprogettazione: contesto per la genesi del Compito Personale
    4.3. La coproduzione: esercizio delle competenze

5. In conclusione: l'ottica laboratoriale

    5.1. La ricerca del senso delle azioni e il metodo della ricerca

16. La cultura valutativa
Tiziana Aloisi, Loredana Mercadante

1. Il successo formativo tra diritto ad apprendere ed empowerment
2. L'autoregolazione
3. Tra Assessment e Scaffolding
4. Le diverse abilità e l'area di Sviluppo Prossimale del gruppo-classe

    4.1. Esempio di progetto auto-co-valutato

17. I curricoli
Loredana Mercadante

1. Il curricolo della scuola e il curricolo personalizzato del docente e dello studente
2. La declinazione di un curricolo da naturale e disciplinare
3. La regolazione dei curricoli personali: il Contratto Pedagogico
4. Certificazione del percorso personale: livelli delle competenze e valutazione in decimi
5. Il curricolo del docente professionista "prossimo" alle diverse abilità

18. L'inclusione
Tiziana Aloisi, Loredana Mercadante

1. L'insegnante di sostegno alle diverse abilità
2. Oltre il concetto di salute-malattia
3. Relativizzare l'"handicap"
4. Esempio di progetto interprofessionale: il curricolo orizzontale
5. L'insegnante di sostegno
6. Un paradigma per il sostegno all'insegnante

Glossario
Bibliografia

 
     
  Edizioni Junior - Bambini srl, Via Gramsci 54/s, 42124 Reggio Emilia - C.F. / P.IVA 02578750347

Homepage | Contatti | Lo Store | Informazioni | Servizi | I nostri distributori | Privacy Policy
powered by Becom