MY BOOKSHOP LOGIN
Nome utente Password
Registrati subito!  
Abbonamenti
RICERCA NEL PORTALE
Inserisci anche una sola parola del titolo, della descrizione, dell'autore, dell'anno o altro relativi al libro che stai cercando, selezionando il criterio nel menu sottostante:
   
Ricerca avanzata

Ricerca per categoria

Ricerca per autore
     
 
> ANTEPRIME
> APPROFONDIMENTI
> NOVITA'
> FUORI CATALOGO
> UNIVERSITY PRESS
> SPAZIO DISLESSIA
 
     
     
   
     
     
 
• Libro: Le famiglie omogenitoriali in Italia
• Libro: La costruzione dell'Istituto comprensivo
• Libro: Scrivere di nidi
• Libro: Universo famiglie
• Libro: Coordinatore pedagogico, professione multitasking
 
     
     
 
SEGUICI
 
     
  APPROFONDIMENTI  
 

Intervista a Paul le Bohec
Inserita il: 24/05/2005

LEGGERE E SCRIVERE CON IL METODO NATURALE
NUOVA EDIZIONE
 
Autore: Paul Le Bohec, Bruna Campolmi , Annamaria Mitri, 
2006
...

Cosa c'é di "naturale" nell'apprendimento di una lingua scritta "artificiale"?

La natura stessa dell'essere umano. Egli cerca naturalmente di crescere, di conquistare del sapere per estendere il suo controllo sulle cose, sulla realtà. Egli si crea dei sistemi di intercomunicazione e intraprende la conoscenza di quelli che già esistono. E' anche naturale, per lui, il vivere nei gruppi.

Come definire succintamente il metodo naturale di apprendimento?

"Espressione/creazione e comunicazione in un gruppo positivo".

La conoscenza é, scandalosamente, individuale. Ogni individuo deve costruire la propria su fondamenta che sono le sue, a partire da ciò che lui é, da quanto ha vissuto. Egli esprime le proprie reazioni a ciò che scopre nel suo ambiente circostante e agli eventi che già gli sono noti o che compaiono improvvisamente.
Egli deve essere libero di dare le forme che vuole alla sua espressione in funzione delle proprie conquiste, della sua immaginazione, di quanto egli ritiene necessario dire in parte o completamente.
D'altra parte sappiamo che "é quando si spiega che si comprende realmente".
Il gruppo ha un ruolo positivo se é un luogo di accoglienza, di ascolto, di ricezione di quanto viene espresso; se l'individuo vi si sente a proprio agio.
A poco a poco, allorchè i partecipanti al gruppo si sono trovati equilibrati tramite la libera espressione senza che qualcuno domini o prevalga, il gruppo può centrarsi sullo studio oggettivo e non più solo soggettivo dei messaggi. Il gruppo funge da eco, da cassa di risonanza, ma svolge un ruolo critico a fronte delle idee, delle ipotesi emerse.
Il metodo naturale permette di accelerare il processo di assimilazione delle conoscenze in quanto le reazioni alle proposte sono immediate e occorre rimodellare continuamente le strutture della propria presenza-al-mondo che ci si erano costruite.
Inizialmente, "non si vorrebbe essere debitori del proprio sapere che a se stessi soltanto", dato che, essendo il sapere fonte di potere, se lo si riceve da un altro, ci si mette alle sue dipendenze. Ma se le domande sono 'forti'- ed esse lo divengono sempre più nel processo di apprendimento- si accetta di far parte in posizione simmetrica del gruppo che ricerca.


Quale percorso può consentire ai bambini di conoscere e di comprendere le tappe e gli sforzi compiuti dall'umanità?

Un percorso personale: il bambino si centra dapprima su se stesso, poi lo sviluppo della sua coscienza si fa progressivamente più articolato sotto forma di onde in espansione, coinvolgendosi via via sempre più nella complessità degli altri, dei gruppi, delle situazioni, dei problemi. Fino a divenire cittadini del mondo.


Quali sono le componenti del metodo naturale?


Per apprendere secondo il metodo naturale, occorre: una pratica personale che é condizione indispensabile, un gruppo che reagisca oggettivamente, un sistema di riferimenti/referenti, agire e reagire, essere ricettivi e reattivi secondo le proprie personali caratteristiche fisiologiche e psicologiche, saper approfittare delle circostanze favorevoli che nel contesto possono essere opportunamente organizzate. In fin dei conti, é il procedimento che rispetta il più possibile i dati e le propensioni dell'individuo.

 
     
  Edizioni Junior - Bambini srl, Via Gramsci 54/s, 42124 Reggio Emilia - C.F. / P.IVA 02578750347

Homepage | Contatti | Lo Store | Informazioni | Servizi | I nostri distributori | Privacy Policy
powered by Becom